259 Days

SHAME

Il post-punk ha un nome, ed è quello degli Shame. Osannati da pubblico e critica, i loro live sprigionano un’energia fenomenale, con la carica di chi vuole conquistarsi un posto nella storia del rock. Il quintetto londinese di amici formato fra i banchi di scuola è una delle novità più forti del 2018, e dopo aver calcato i palchi dei festival più importanti al mondo, come Glastonbury, arrivano ad Acquaviva con una ventata d’aria fresca.
Questo gruppo di eloquenti giovani, sarcastici ma appassionati è quello che con maggiore probabilità si intrometterà nei tradizionali circoli indie. [THEGUARDIAN]

Gli Shame appartengono ad una generazione di giovani britannici emarginati ed in rivolta; sono la colonna sonora che fischia come un bollitore che sta per esplodere. [PITCHFORK]