68 Days

GIANCANE

GIANCANE al secolo Giancarlo Barbati, nello spazio di due album (Una vita al top, 2016, e Ansia e Disagio, 2017), ha impresso un segnale più che riconoscibile nel modo di scrivere le sue canzoni: una grammatica letteraria fatta di una crudezza espressiva che pesca a piene mani da un parlato di strada, una lingua di tutti i giorni, un’ironia sfacciata, nichilista e discretamente grottesca. Questi stessi elementi sono alla base del sodalizio con Zerocalcare, con cui GIANCANE ha lavorato all’ultimo lavoro in studio: la colonna sonora della colonna sonora della serie d’animazione Netflix scritta e diretta proprio da Zerocalcare, Strappati lungo i bordi.

Al Live Rock Festival presenterà brani da tutto il repertorio di GIANCANE, a partire dai primi due album fino ad arrivare alla sigla della serie: un crescendo di energia esplosiva pronta a travolgere il pubblico, che ormai segue GIANCANE da anni con grande affetto. Sarà un viaggio nella carriera di GIANCANE, un tuffo nel suo universo ironico, dissacrante, che attinge a piene mani da ciò che vede attorno a sé e dentro di sé: dall’emotività più profonda, al mondo di internet e della televisione, da elementi nostalgici a violente incursioni nel presente.

Il cantautore punk romano firma la sigla di "Strappare lungo i bordi", da serie di Zerocalcare su Netflix. Un inno per tutti i disadattati, gli incompresi, per quelli che non c'hanno mai capito un cazzo della vita. Uno dei pezzi più belli del 2021. [Rockit]