A PLACE TO BURY STRANGERS

Da New York arriva una delle band caposaldo del noise-rock. Suoni fortemente distorti e chitarre frenetiche, voci profonde che richiamano Joy Division e testi scritti per fondersi perfettamente con la loro musica, sono conosciuti per i concerti a decibel altissimi, che ormai da più di dieci anni sono il loro marchio di fabbrica e che Acquaviva è felicissima di accogliere.

Molte band negli ultimi anni hanno sfruttato il lato estatico dello shoegaze, ma nessuno l’ha infuso con l’aggressività frustrata o il lacerante feedback di questa band. [PITCHFORK]