19 Days

GIOVEDì 7 SETTEMBRE

BALOJI

 

Uno degli esponenti del nuovo Rinascimento, Baloji è in grado di unire le sue radici congolesi ad un sound proiettato sul futuro. Arriva sul palco di Live Rock Festival un artista capace di scardinare le aspettative occidentali sulle sonorità africane. La sua musica rispecchia una nuova idea di identità sociale, quella Afropolitana.

Ci vuole un tipo speciale di musicista per unire quel mix di eredità culturale, modernità e feroce flusso lirico, uno stile che valorizzi il passato dell'Africa, ma è anche in qualche modo libero da esso. Ci vuole un vero Baloji; Alto, duro e tenace. [THE GUARDIAN]

Baloji è interessato a una fusione musicale che è contemporaneamente nostalgica e innovativa, creando rapidamente la propria identità artistica. [BBC]

Leggi tutto...

EX OTAGO

Gli Ex Otago suonano insieme da quattordici anni e hanno cinque album all'attivo, l'ultimo lavoro “Marassi”, che racconta una Genova post-moderna, li ha consacrati come una delle realtà indie pop più interessanti del panorama italiano. Sul palco portano melodie che si alternano tra sonorità anni '80 e synth creando un risultato fresco e originale.


Gli Ex-Otago sono uno dei capisaldi del mondo indie italiano. [ROLLING STONE]

Hanno un suono capace di rappresentare il mondo del pop italiano contemporaneo. [XL REPUBBLICA]

Leggi tutto...

SEX PIZZUL

Unire calcio e musica potrebbe risultare quasi scontato in Italia, ma questo trio toscano è riuscito nell’impresa. I richiami sono importanti già nel nome, Sex Pistols, il gruppo punk per eccellenza e Bruno Pizzul, storico cronista della nazionale, per una fusione tra calcio e l’attitudine più grezza e anarchica. Un gruppo che ci ha già conquistati.

Resta il fatto che l’approccio è sporco ed essenziale, nessun campionamento o sovraincisioni: nudi e crudi, punk è e punk rimane. [ROCKIT]

Leggi tutto...